24 aprile 2014

Esistenzialismi (pensieri sparsi)


Viaggiando in autobus mi è sempre piaciuto ascoltare le chiacchiere della gente, ora osservo persone che accarezzano schermi, ascolto monologhi senza sapere cosa risponda l’interlocutore.
Sempre connessi alla rete, guardando fisso, abbiamo il mondo a portata di mano e non sappiamo cosa farcene; ogni insignificante gesto ha valore solo se viene condiviso pubblicamente e intanto si è persa la capacità di comunicare veramente.



Se punti un dito verso il cielo per indicare la luna
Gli sciocchi guarderanno il tuo dito.
Se dici che in cielo ci sono milioni di stelle
Tutti ti crederanno.
Se appenderai un cartello
Per avvisare che la vernice è fresca
Ci sarà sempre qualcuno
Che vorrà toccare per vedere se è vero.

2 commenti:

  1. 1 - ma sei proprio un impicciona.. scherzo lo faccio anch'io.
    2 - bisogna dire a sta gente di mettere il viva voce così capiamo.. un giorno lo farò.

    RispondiElimina
  2. Sì, mi ero dimenticata di scrivere nella presentazione che sono un'impicciona... ma non pettegola

    RispondiElimina

Mi fa piacere ricevere i commenti anche se non sono sollecita nel leggerli e rispondere.
Per "firmare" se non siete utenti Google scegliete OpenID e provate a scrivere nel campo URL il vostro dominio di posta elettronica (ad esempio Yahoo.it) Se non funziona mandatemi dei segnali di fumo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...